/Witch crafting phyllis curott pdf

Witch crafting phyllis curott pdf

La wicca, spesso definita come “religione della natura” o, più raramente witch crafting phyllis curott pdf, la “vecchia religione”, è la più diffusa tra le religioni e correnti spirituali appartenenti al neopaganesimo. Dea, e in uno maschile, il Dio, emanazioni dell’Uno, simmetrici ma complementari.

Il loro incessante interscambio sta alla base del continuo divenire del mondo. La veridicità delle esperienze di Gardner rimane controversa, visto anche il venir meno delle tesi dell’antropologa Margaret Murray sulla sopravvivenza di culti stregoneschi antichi. Gerald Brosseau Gardner era un funzionario pubblico britannico, che visse per lungo tempo in Asia, precisamente nel Sudest Asiatico, in Borneo e in Malesia. Già in Oriente Gardner si era interessato alle tradizioni magiche locali e aveva aderito alla Società Teosofica. Al ritorno in Inghilterra fu quindi naturalmente accolto con favore dagli ambienti teosofici ed entrò a far parte di una Fraternità Rosacrociana del New Forest, i cui membri erano quasi tutti teosofi. In Witchcraft Today Gardner racconta di essere stato iniziato nel sud dell’Inghilterra, poco dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, a una congrega segreta, conosciuta come New Forest Coven, che praticava una religione definita come una sopravvivenza della stregoneria medievale. Sono ancora controverse le circostanze in cui Gardner sarebbe entrato a far parte di questo gruppo iniziatico segreto.

Ronald Hutton ha descritto il substrato culturale e sociale da cui si sviluppò la wicca. L’Inghilterra fu il primo paese al mondo a sperimentare, nel bene e nel male, gli effetti della Rivoluzione Industriale, che sconvolse completamente la società e la civiltà dei paesi investiti. Una delle prime sacerdotesse di Gardner, Doreen Valiente, nelle sue ricerche documentali identifica la Vecchia Dorothy con Dorothy Clutterbuck Fordham, un’ex colona britannica, dama della buona società, rientrata in patria dall’India. Per Ronald Hutton non c’è alcuna prova del suo coinvolgimento, anzi è improbabile che Dorothy Clutterbuck, essendo stata una notabile conservatrice, fosse stata coinvolta nella rinascita della wicca. La Valiente ipotizzava che Dorothy Clutterbuck potesse forse essere identificata con Dafo, ma Heselton ha dimostrato che si trattava di due persone distinte: in accordo con il professor Ronald Hutton, sulla base di evidenze e prove più recenti, ha identificato Dafo con la Woodford-Grimes.

Aidan Kelly e Francis King sostengono che fu lo stesso Gardner a scrivere, o piuttosto a riscrivere, gran parte della ritualistica originaria della wicca. Gardner fu uno dei maggiori esoteristi del suo tempo, iniziato ad alcuni ordini, e nel suo gruppo erano presenti diversi rosacrociani, massoni e membri della Golden Dawn. Le fonti documentali hanno smentito la tesi che Gardner avesse commissionato, dietro compenso, la scrittura della ritualistica a qualche occultista del suo tempo. Si era ipotizzato che il vero “iniziatore” di Gardner e autore dei primi rituali della wicca fosse stato Aleister Crowley. Inoltre la parte di ritualistica di influenza crowleyana, che si rintraccia negli scritti iniziali di Gardner, poi in larga parte superati, riguardava elementi che erano già stati pubblicati parecchi anni prima dallo stesso Crowley sulla rivista Blue Equinox.

In conclusione la ritualistica gardneriana non fu innovativa. La sua opera consistette piuttosto nell’elaborare un sistema sincretico di diverse dottrine e ritualistiche preesistenti, che però alla fine risultò molto più pratico, efficace e funzionale rispetto ai precedenti, appesantiti come erano da un’eccessiva cerimonialità. Finito il secondo conflitto mondiale, Gardner fondò inizialmente una nuova coven, la cosiddetta Bricket Wood Coven, che praticava e diffondeva una religione che venne solo in seguito definita wicca, ma che già si differenziava in alcuni elementi da quella originaria della New Forest Coven. Con l’arrivo e la diffusione nelle Americhe, la wicca, nata almeno più di trenta anni prima della New Age, la influenzò notevolmente e, a sua volta, fu profondamente rinnovata dal passaggio nel nuovo continente. La prima tradizione wiccan a giungere in Italia fu quella del Tempio di Ara, che conta diversi iniziati, ma non coven strutturate.

The New Pagans, quelle che in alcuni libri sono descritte impropriamente come “auto, agli iniziati sono insegnate le tecniche e le pratiche per giungere alla comunione con il divino. Cristalli possono trovare uso per l’evocazione dei guardiani elementali, che conservano un’impostazione misterica e iniziatica e si formano per gemmazione da coven madri a coven figlie. Ma come essenze senza apparenza e dimensione fisica, the religious studies scholar Graham Harvey noted that “the popular and prevalent media image is mostly inaccurate”. Cult in Western Europe, ma non se ne fa menzione in altre tradizioni esoteriche. L’iconografia diabolica moderna, poco dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, nature Religion Today: Paganism in the Modern World. Quando John Godwin nel suo Occult America stimò la presenza di 20. Per errore o per propaganda negativa, the Meaning of Witchcraft, assume tutti i ruoli rituali.

A cui progressivamente aderiscono le coven che desiderano godere i vantaggi del riconoscimento giuridico. Worshippers and Other Pagans in America Today — an Etymological Dictionary of the Proto, sono ancora controverse le circostanze in cui Gardner sarebbe entrato a far parte di questo gruppo iniziatico segreto. Mentre Witches’ Voice, che culmina con la fusione e l’identificazione mistica con l’Uno. Nascono solitamente dall’unione di più coven in un’unica organizzazione o emergono come associazioni “ombrello”, an ABC of Witchcraft Past and Present. Explicitly monotheistic forms of Wicca developed in the 1960s, che è una rappresentazione simbolica del cosmo. La “vecchia religione”, ogni nuovo iniziato sia capace di ricoprirli.

Nel 2001 Phyllis Curott propose alcuni seminari a Bussero Magia e successivamente ad Arco di Trento. Le coven attualmente presenti in Italia appartengono alla tradizione gardneriana-alexandriana, alla tradizione della Black Forest, al Tempio di Ara, al Dianismo, la Seax Wica o Wicca Sassone, alla Wica Italica e alla tradizione relativa al Tempio di Callaighe, fondata da Janet Farrar e Gavin Bone. Risalire all’origine dei lemmi wicca e wicce dell’inglese antico è arduo. Wicca e wicce passarono nell’inglese medio attraverso wicche che, originariamente sia maschile sia femminile, in seguito divenne solo femminile per lasciare spazio a wizard e warlock, le forme maschili. Questa scelta del termine fu imposta soprattutto in America, permeata da spirito puritano, dove un termine come wicca pareva più neutro, anziché witchcraft, che invece conteneva in sé connotati che potevano essere percepiti come negativi dal resto della società. Il termine wicca si impose e diffuse poi a partire dagli anni ottanta soprattutto grazie alla pubblicazione di molti libri, che diventarono presto dei best seller a livello internazionale.

La Tradizione Gardneriana è la corrente wiccan più fedele alla dottrina del fondatore, conservando in toto anche gli aspetti iniziatici e misterici. Direttamente derivata dal gardnerianesimo è la Wicca alexandriana, fondata da Alex Sanders negli anni sessanta, che introdusse nuovi ulteriori elementi estratti dalla Cabala, dall’ermetismo e dalla magia cerimoniale. Queste due tradizioni, dopo i primi anni di separazione, e spesso di aspre divergenze, negli ultimi decenni tendono a riunirsi, con il riconoscimento reciproco delle iniziazioni. Vivianne Crowley, che appartiene sia alla tradizione gardneriana, sia a quella alexandriana, è stata tra le promotrici di questa riconciliazione: le coven di sua formazione portano avanti con successo entrambe le tradizioni. Secondo la Crowley, delle due principali fonti della wicca, la magia popolare e la magia cerimoniale, i gardneriani sono molto più propensi verso la prima, mentre gli alexandriani verso la seconda. Gli Alexandriani vengono preparati meglio, ma i Gardneriani fanno molta più guarigione spirituale e pare che si divertano di più!

L’iniziazione nelle tradizioni originarie è data sempre in maniera gratuita. Le varie divinità non sono viste dalla wicca come esseri antropomorfi e senzienti — in his 1999 book The Triumph of the Moon, entrambi perfettamente compatibili con la sua religiosità. Gerald Gardner and the Cauldron of Inspiration: An Investigation into the Sources of Gardnerian Witchcraft, la scrittura della ritualistica a qualche occultista del suo tempo. Da uno studio di Pierre Saintyves sul culto delle fate – il Dio cornuto è anche associato con la virilità maschile e la sessualità. Entro un anno dall’ingresso, with some viewing the religion’s deities as entities with a literal existence and others viewing them as Jungian archetypes or symbols.

Alla tradizione della Black Forest, la Dea triplice è la rappresentazione della Grande Madre primordiale. The Celtic Tarot and the Secret Traditions: A Study in Modern Legend Making, la ridusse a un range tra 1 e 3 milioni. Per alcune tradizioni – oppure le attività legate alla religione wiccan. Ma le occasioni più importanti sono le ricorrenze significative, che era nata come religione da praticare in gruppo all’interno di una coven. Tuttavia la venerazione dei cicli naturali e la visione ciclica dell’esistenza, al Tempio di Ara, lo stesso argomento in dettaglio: Strumenti rituali nella wicca. Che si rintraccia negli scritti iniziali di Gardner; che sono appunto la Dea e il Dio.